www.inarce.com

Arte, storia, ricerca e eventi

Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano



Davide Tansini

Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia).

Torre del Guado e Leone.

2014, fotografia digitale.

Proprietà Davide Tansini.

Davide Tansini. Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia). Torre del Guado e Leone

L’itinerario tematico Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano, effettuato a Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia) il 27 aprile 2014, ha riportato sulle rive del fiume Adda le attività divulgative dello storico lombardo Davide Tansini.

L’iniziativa era dedicata all’antico Ducato di Milano: lo stato nato nel XIV secolo grazie all’espansionismo del casato lombardo dei Visconti e rimasto in vita fino al XVIII secolo. Esteso in origine dal Ticino alla Toscana e dal Piemonte al Veneto, il Ducato milanese è il progenitore dell’odierna Lombardia, passato nel corso dei secoli attraverso le dominazioni di numerose dinastie europee (Sforza, Orléans, Valois, Asburgo, Borbone).

Storia del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna: proprio quella cui Tansini dedica da anni la propria opera. Socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi», lo storico lombardo ha compiuto numerose ricerche sulla storia locale e sull’architettura fortificata e militare del Nord Italia (per esempio, il progetto «Immagine e memoria» o le rassegne «Incontri castellani» e «Quattro chiacchiere nella storia»).

Percorrendo le varie tappe attraverso cui si articolava l’itinerario della visita (Porta Cremona, il Rivellino, le Casematte, la cerchia muraria, il fossato, la Torre del Guado) lo storico lombardo ha illustrato non soltanto le caratteristiche architettoniche delle fortificazioni rivierasche, ma anche i motivi per cui Pizzighettone fu considerata per secoli una postazione strategica per il dominio sulla bassa pianura lombarda: una roccaforte in grado di controllare i traffici attraverso il fiume Adda nella zona compresa tra Crema, Cremona, Piacenza e Lodi.

Di qui l’interesse dei governi milanesi a mantenere efficienti i fortilizi pizzighettonesi: esigenza, questa, replicata anche in altre parti del Ducato di Milano e nel resto del mondo, perché le fortificazioni erano alla base del potere. Non soltanto militare.

Il discorso di Tansini ha infatti spiegato come la fortezza di Pizzighettone non fosse un edificio creato unicamente per la guerra: secondo le esigenze, fu impiegato come corte temporanea, location per ambascerie e missioni diplomatiche, base per operazioni di spionaggio e di controspionaggio, carcere.

Di questo passato resta oggi un’eccezionale testimonianza storico-architettonica: un complesso difensivo esteso per decine di ettari, collocato in un ambiente poco alterato e immerso nel verde della campagna cremonese.

È questo lo scenario in cui si sono svolte per secoli le vite di migliaia di persone: contadini, mercanti, soldati, architetti, ingegneri, viaggiatori. Tanti anche i personaggi illustri nel racconto di Tansini: il condottiero Francesco Sforza Visconti (1401-1466), il duca Ludovico il Moro (1452-1508), il re Francesco I di Valois (1494-1500), l’imperatore Carlo V d’Asburgo (1500-1558), il generale Napoleone Bonaparte (1767-1821).

Ma la storia che raccontano le fortificazioni di Pizzighettone è meno lontana di quanto appaia. Con stile affabile, colloquiale, a tratti ironico lo storico lombardo ha fatto emergere dalle vicende della piazzaforte e dei suoi personaggi legami con la realtà attuale: ambizioni, paure, progetti politici, miserie, imprese economiche, fallimenti, speranze.

Arte, cultura, aneddoti, economia, curiosità, politica, personaggi, società: così, Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano è stata una piacevole esperienza per conoscere e rivivere la storia.


Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia).

Ripresa aerea.

Fotografia.

Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia). Ripresa aerea

L’iniziativa Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano si è svolta a Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia) il 27 aprile 2014 presso la cerchia muraria. L’iniziativa non aveva scopo di lucro. L’illustrazione fornita al pubblico ha riguardato esclusivamente gli esiti le ricerche storico-architettoniche condotte da Davide Tansini.

Ideatore e conduttore dell’iniziativa Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano è stato Davide Tansini. Ha organizza l’itinerario il «Gruppo Volontari Mura» di Pizzighettone.

Per ulteriori informazioni relative a Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano: cellulare 349 2203693, Facebook www.facebook.com/tansinidavide, e-mail eventi@tansini.it.com, Web www.tansini.it/it/fortezzamilano.html.


Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia).

Rivellino.

Fotografia.

Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia). Rivellino

Fonte: «In arce».


Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia).

Torre del Guado e ponte.

Fotografia.

Pizzighettone (Cremona, Lombardia, Italia). Torre del Guado e ponte

www.inarce.com

Arte, storia, ricerca e eventi

Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano

Tutti i diritti riservati. Versione 2010 aggiornata al 10 giugno 2014.
Pubblicazione non periodica (Leggi 47/1948 e 62/2001).
Per le indicazioni di pubblicazione accedi alla pagina Note.