Immaginario reale


Mostra fotografica multimediale
Sculture di Erminio Tansini
Dal 27 giugno al 6 settembre 2020
Davide Tansini, “Forme sfuggenti #2 – Rocca Lanzona”, 2018, fotografia digitale. Medesano (Parma, Emilia-Romagna – Val Ceno, Italia)

L’immagine è stata ripresa nelle Colline Parmensi: sulla Strada di Maria Longa, vicino al crinale che divide la valle del fiume Ceno da quella del torrente Dordone. I tratti di questo antico percorso viario a Sud-Est e a Sud-Ovest del Castello di Roccalanzona hanno ospitato la seconda tappa della serie itinerante «Forme sfuggenti».

Lo sfondo della fotografia è dominato dal profilo della Rocca Lanzona: il massiccio roccioso su cui sorgono le rovine dell’omonimo fortilizio conteso nel tardo Medioevo tra le dinastie Rossi e Pallavicino.

La scultura al centro dell’immagine è stata utilizzata per le riprese di altre tappe di «Forme sfuggenti»: a Cremona, Maccastorna, Roccaforte Ligure, Solignano, Ponte dell’Olio, Monticelli d’Ongina e Berceto.

La medesima opera è stata esposta alla 57a Biennale di Venezia nel 2017.

La fotografia è stata presentata al pubblico durante le seguenti mostre delle serie itineranti «Chimere» e «Forme, materia, colore»: Percorsi d’impressioni (Castello Doria di Vernazza, luglio-agosto 2018), Percezioni inattese (Castello Doria di Porto Venere, settembre 2018), Concrete illusioni (Palazzo San Pietro di Piacenza, maggio-giugno 2019), Mutevoli apparenze (Palazzo Comunale di Monterosso al Mare, luglio 2019), Miraggi (Palazzo Comunale di Levanto, agosto 2019) e Sensazioni visive (Palazzo San Filippo di Lodi, settembre 2019).

Qualcuno la ha chiamata…

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 27 giugno 2020 – Aggiornato al 31 luglio 2020