Immaginario reale


Mostra fotografica multimediale
Sculture di Erminio Tansini
Dal 27 giugno al 6 settembre 2020
Davide Tansini, “Forme sfuggenti #4 – Castello Malaspina”, 2018, fotografia digitale. Pontremoli (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana, Italia)

La location scelta come scenario dell’immagine è il sito archeologico che ospita i ruderi del Castello di Grondola. Nel fortilizio toscano, che erge sulla valle del torrente Verde pochi chilometri a Nord-Ovest di Pontremoli, si è svolta la quarta tappa della serie itinerante «Forme sfuggenti» durante il febbraio 2018.

Nell’immagine campeggia la sagoma della torre maestra del castello grondolese, sul cui dominio si succedettero nel basso Medioevo i casati Malaspina, Visconti, Fieschi, Sforza, Valois e Asburgo.

Il soggetto scultoreo è stato utilizzato per le riprese di altre tappe di «Forme sfuggenti»: a Pellegrino Parmense, Medesano, Cremona, Maccastorna, Lugano, Bedonia, Roccaforte Ligure, Bobbio, Monterosso al Mare, La Spezia, Filattiera, Pizzighettone, Zavattarello, Travo, Parma, Pavia, Crotta d’Adda, Massa, Brescia e Riomaggiore.

La fotografia è stata esposta durante le seguenti mostre delle serie itineranti «Chimere» e «Forme, materia, colore»: Percorsi d’impressioni (Castello Doria di Vernazza, luglio-agosto 2018), Percezioni inattese (Castello Doria di Porto Venere, settembre 2018), Concrete illusioni (Palazzo San Pietro di Piacenza, maggio-giugno 2019), Mutevoli apparenze (Palazzo Comunale di Monterosso al Mare, luglio 2019), Miraggi (Palazzo Comunale di Levanto, agosto 2019) e Sensazioni visive (Palazzo San Filippo di Lodi, settembre 2019).

Qualcuno la ha chiamata…

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 27 giugno 2020 – Aggiornato al 31 luglio 2020