Luoghi insoliti


Mostra multimediale
Scultura e fotografia: opere di Erminio Tansini
Dal 27 agosto al 19 settembre 2021
Davide Tansini, Ponte Gobbo e fiume Trebbia, 2017, fotografia digitale. Bobbio (Piacenza, Emilia-Romagna – Valtrebbia, Italia)

La fotografia è stata scattata nel settembre 2017 sulla sponda orientale del fiume Trebbia, immediatamente a monte della testata del Ponte Gobbo (o del Diavolo).

Di probabile origine altomedievale, il manufatto è documentato nel 1196. Costruito con pietre variamente lavorate e ciottoli, ha un profilo irregolare formato da undici archi diseguali. Una leggenda lo vorrebbe eretto dal demonio e dai suoi sgherri in una sola notte, d’accordo con il capostipite degli abati bobbiesi, San Colombano: il monaco irlandese avrebbe contrattato la sua edificazione promettendo al maligno l’anima del primo vivente che avesse attraversato il ponte. Ultimata l’opera, il santo avrebbe imbrogliato il diavolo facendo passare un cane sopra la costruzione: il demonio, infuriato per l’inganno, avrebbe sferrato un calcio al ponte, che avrebbe così assunto la caratteristica forma gobba.

A sinistra si scorgono i profili del Duomo bobbiese e della sua torre campanaria. Sullo sfondo, al centro, si intravede la sagoma del Monte Penice.

Nel giugno 2018 questo stesso scenario è stato utilizzato per la nona tappa di «Forme sfuggenti», appunto intitolata Ponte del Diavolo. Le immagini 5 (presente nella pagina successiva) e 40 della mostra Luoghi insoliti sono state riprese in quell’occasione.

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 16 agosto 2021 – Aggiornato al 16 agosto 2021