Memorie


Mostra multimediale diffusa
Pittura, scultura, fotografia: opere di Erminio Tansini
Dal 9 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
Davide Tansini, “Forme sfuggenti #10 – Punta Mesco”, 2018, fotografia digitale. Monterosso al Mare (La Spezia, Liguria – Cinque Terre, Italia)

La fotografia è stata scattata presso la Scogliera di Fegina, tra la foce dell’omonimo torrente e quella del rio Molinelli. Questo è uno dei due siti utilizzati per le riprese della prima tappa ligure della rassegna «Forme sfuggenti»: l’altro è la falesia orientale del Monte Focone, a Ovest di Monterosso al Mare.

Nell’immagine si distingue il profilo di Punta Mesco, affacciata sulla Baia di Monterosso.

Erminio Tansini ha creato la scultura con materiali lignei rinvenuti tra la stessa Scogliera di Fegina e la Spiaggia di Punta Mesco.

La medesima opera è stata utilizzata per le riprese di altre tappe di «Forme sfuggenti»: a Cremona, Maccastorna, Lugano, Bedonia, Roccaforte Ligure, Bobbio, Monterosso al Mare, La Spezia, Levanto, Porto Venere, Roquebrune-Cap-Martin, Solignano, Ponte dell’Olio, Monticelli d’Ongina, Berceto, Filattiera, Pizzighettone, Formigara, Piacenza, Parma, Pavia, Crotta d’Adda, Massa e Brescia.

La fotografia è stata esposta durante le seguenti mostre delle serie itineranti «Chimere» e «Forme, materia, colore»: Percorsi d’impressioni (Castello Doria di Vernazza, luglio-agosto 2018), Percezioni inattese (Castello Doria di Porto Venere, settembre 2018), Concrete illusioni (Palazzo San Pietro di Piacenza, maggio-giugno 2019), Mutevoli apparenze (Palazzo Comunale di Monterosso al Mare, luglio 2019), Miraggi (Palazzo Comunale di Levanto, agosto 2019), Sensazioni visive (Palazzo San Filippo di Lodi, settembre 2019) e Immaginario reale (studio dell’artista, giugno-settembre 2020).

Qualcuno la ha chiamata…

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 9 ottobre 2020 – Aggiornato al 10 novembre 2020