Memorie


Mostra multimediale diffusa
Pittura, scultura, fotografia: opere di Erminio Tansini
Dal 9 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
Erminio Tansini, “Senza titolo”, 2016, olio su tavola, 80x70 cm

Realizzato nel gennaio 2016, il quadro fa parte di un gruppo di dipinti tansiniani eseguiti fra il 2015 e il 2017, in cui i richiami al paesaggismo risultano più evidenti rispetto ad altre opere pittoriche dello stesso periodo. Alla medesima serie appartiene anche la marina raffigurata nell’immagine .

La scelta della composizione e delle tonalità può far riconoscere nel soggetto un panorama desertico e roccioso: per questo motivo l’opera è stata soprannominata «il canyon» o «il Grand Canyon» (con riferimento alla celebre gola dell’Arizona).

Il quadro ha preso parte alle esposizioni Visioni (Palazzo Farnese di Piacenza, maggio-giugno 2018) e Miraggi (Palazzo Comunale di Levanto, agosto 2019), entrambe allestite per la rassegna «Forme, materia, colore». Inoltre, per la serie «Chimere», è stato esposto come corredo alla mostra Mutevoli apparenze (Palazzo Comunale di Monterosso al Mare, luglio 2019).

Proprio in quest’ultima occasione l’opera è stata al centro di un caso della cosiddetta «sindrome di Stendhal». Un visitatore, dopo un primo accesso alla mostra (durante il quale si era ripetutamente soffermato sul dipinto in questione), si è ripresentato più volte presso la sede espositiva specificamente per osservare l’opera. A suo dire, si sentiva attratto dal dipinto «come una calamita» ma, ogni volta in cui lo fissava, dopo breve tempo doveva distogliere lo sguardo: sapeva che proseguire nella visione lo avrebbe portato a uno stato di perturbamento e sovreccitazione. La cosa gli capitava fin dall’infanzia osservando alcuni tipi di quadri, soprattutto quelli dove erano prevalenti le tonalità del colore rosso.

In effetti, durante le esposizioni che Erminio Tansini ha tenuto nel corso degli anni, è accaduto che diversi visitatori (soprattutto donne) abbiano riferito di forti sensazioni suscitate dall’osservare opere in rosso.

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 9 ottobre 2020 – Aggiornato al 10 novembre 2020