Memorie


Mostra multimediale diffusa
Pittura, scultura, fotografia: opere di Erminio Tansini
Dal 9 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
Erminio Tansini, “Baia di Monterosso al Mare”, 2016, olio su tavola, 60x70 cm

Erminio Tansini ha realizzato il quadro nell’agosto 2016, dopo un periodo di villeggiatura estiva trascorsa a Monterosso al Mare nel luglio precedente.

Nel dipinto si riconosce la porzione della baia monterossina antistante il borgo antico, vista dall’inizio del sentiero verso Vernazza.

Il soggetto si discosta sensibilmente da quelli su cui Erminio Tansini ha lavorato nell’ultimo ventennio. Fra gli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 l’autore ha dipinto numerose marine e paesaggi liguri (di tipo prima impressionistico, poi espressionistico); quindi, nella seconda metà del decennio ha via via abbandonato la rappresentazione mimetica della natura. Le successive opere pittoriche hanno sì mantenuto richiami al paesaggismo (talvolta marcati, come quelli del dipinto riprodotto nell’immagine 38), ma negli ultimi vent’anni l’artista ha evitato deliberate rappresentazioni figurative della realtà.

Baia di Monterosso al Mare è perciò un unicum. Anche per questo motivo dal 2016 al 2019 Erminio Tansini lo ha conservato presso il proprio laboratorio di pittura, dirimpetto alla zona dove realizza le proprie opere.

Oltre al soggetto, monterossino è stato anche il debutto espositivo del dipinto: a corredo della mostra fotografica Mutevoli apparenze, tenutasi nel Palazzo Comunale durante il luglio 2019 per la serie itinerante «Chimere». Sempre una location ligure è stata scelta per la seconda mostra cui il quadro ha preso parte: a Levanto, in occasione della personale Miraggi, allestita per la rassegna «Forme, materia, colore» nel Palazzo Comunale durante l’agosto seguente.

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 9 ottobre 2020 – Aggiornato al 10 novembre 2020