Memorie


Mostra multimediale diffusa
Pittura, scultura, fotografia: opere di Erminio Tansini
Dal 9 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
Erminio Tansini, “Senza titolo”, 2018, legno e pietra

La scultura è stata realizzata con tre radici ricavate da un ceppo di pino marittimo eradicato dalla sua sede originaria a causa di una frana o di un’alluvione e successivamente dilavato dagli agenti naturali.

I tre elementi lignei sono caratterizzati da numerose cavità e da vari inserti lapidei: sono le tracce del terreno sassoso in cui l’albero è cresciuto e che è stato parzialmente inglobato dall’apparato radicale della pianta stessa.

Impostato nell’ottobre 2018 (due mesi dopo il recupero delle radici), il soggetto scultoreo non è stato sottoposto a trattamenti con prodotti chimici: questi potrebbero infatti alterare il caratteristico biancore che il legno di pino marittimo assume dopo una prolungata esposizione al sole e alla salsedine.

La fotografia è stata scattata a Maleo, presso uno dei laboratori dell’artista, nel medesimo ottobre 2018, durante la lavorazione dell’opera.

La scultura è stata esposta a corredo della mostra fotografica multimediale Immaginario reale, allestita nell’atelier dell’artista a Pizzighettone fra il giugno e il settembre 2020 per la serie itinerante «Chimere».

Qualcuno la ha chiamata…

© «In arce»: tutti i diritti riservati – Pubblicato il 9 ottobre 2020 – Aggiornato al 10 novembre 2020